Archivi categoria: Blog

Aprire un Blog GRATIS

Le tecnologie avanzano velocemente, ed Il concetto di “Sito Web” sta diventando sempre più obsoleto.
Almeno per come spesso viene inteso :
una vetrina sul web dei propri servizi, da usare come corredo ad un biglietto da visita, od un flyer, come semplice approfondimento e come sostitutivo della carta, che andrebbe a riempire sempre di più i già colmi (e minusculi) contenitori che il COSECA ci fornisce.
Non funziona: il web ci ha reso tutti più “accessibili” , e le aziende sono costrette a svelare il loro volto umano : il vecchio metodo di parlare al plurale e dire “offriamo dei servizi”, quando si è poi magari una singola persona dietro ad un bancone, non funziona più. La gente vuole interagire con l’ azienda, vuole poter conoscere le persone che la compongono, vuole parlarci e contrattarci come se fosse in un mercatino di ISTANBUL, dietro una tazza di thé seduta su un tappeto persiano.
E’ per questo che, sebbene abbia pubblicato su questo sito vari post riguardo alla realizzazione di pacchetti web più o meno “low-cost” , mi sento, ora come ora di consigliarvi, se avete esigenze modeste, e non volete risultati ultra – professionali , di aprire un Blog su:

Blogger (su cui è stato migrato questo sito, per ora.. ma ho il vizio di cambiare spesso)
WordPress.com
Tumblr.com

Una PAGINA facebook (una PAGINA, non un PROFILO)

Personalmente diffiderei dalle varie pubblicità (che probabilmente compariranno a dismisura anche su grafica.Grosseto.it) che pubblicizzano la creazione di un sito a costo 0 : c’è sempre un costo nascosto.
Riguardo a quale sistema scegliere, personalmente per ora mi sono affidato a Blogger perchè :

E’ “made by Google” : con gli ultimi aggiornamenti agli algoritmi di ricerca, (panda, koala, o qualche altra bestia) i vari trucchi per migliorare il proprio posizionamento , od una eccessiva OTTIMIZZAZIONE del SEO (search engine optimization)  fanno più danni che altro.

Usando un servizio “made by google” , si è certi di rispettare le politiche di ottimizzazioni del più usato motore di ricerca del mondo, e non esserne bannati, o entrare in qualche Blacklist per aver usato script o plugin più o meno illegali: la tentazione sarebbe molto forte… ma semplicemente, non è possibile.

Vengono offerte buone opzioni base come : avere una descrione del sito per i motori di ricerca, ed ogni singola pagina – post pubblicati. Poter acquistare (ad un prezzo onesto) il vostro dominio personalizzato direttamente da google, o puntare al vostro blog un dominio che già possedete (la procedura è gratuita ma non facilissima).

Inoltre è direttamente integrato con : Analytics, FeedBurner, Google Plus e Adsense.

Offre ampie possibilità di customizzazione dell’ interfaccia , e il tutto è gestibile tramite un semplice pannello di amministrazione, basato sul drag and drop.
La ragione principale che mi ha spinto a migrare questo semplice sito su blogger , è il fatto che tutti i contenuti , immagini, files, etc sono ospitati nei server di google. Quindi, non dovrebbero essere soggetti a “disastri”. Il server su cui ospito i miei siti , e quelli dei miei clienti (una VPS non economicissima) era andato in panne per una settimana, esponendomi a disagi notevoli.
Unico spiacevole difetto: GOOGLE possiede il vostro blog : qualora andrete a trattare di argomenti illegali, scabrosi, o semplicemente abuserete dello spam, potrà essere chiuso senza preavviso.

Tengo comunque a precisare che per funzionare, un Blog deve essere COSTANTEMENTE aggiornato con contenuti originali ed interessanti.
Creare una template (specie usando queste Dynamic views) non è un lavoro semplicissimo.
Per svariate esigenze avanzate (e-commerce , portali multiutente, community, portale istituzionale, agenzie immobiliari etc etc) è magari uno strumento efficace da INTEGRARE, od affiancare ad un sito dinamico, magari creato con un cms come Joomla, Drupal, Modx, Plone, o l’ eccellente wordpress.org ( la versione self-hosted di wordpress.com ).

Quanto costa realizzare un sito internet?

Ci sono moltissimi fattori che influenzano il costo finale di realizzazione di un sito internet.

I vari preventivi, e tabelle dei costi che potete trovare sul nostro sito sono puramente indicativi, e servono esclusivamente per dare un’ indicazione approssimativa dei costi, che però andranno a comporsi con numerosissimi altri fattori:

Avete già una vostra immagine coordinata?

Avete già quindi quel segno, che potrà distinguervi e farvi scegliere fra centinaia di altri?

Se la risposta è NO (oppure : beh, ho un logo che mi ha disegnato mio nipote), e volete affidarvi ad una soluzione professionale, ciò di cui avete bisogno, è un LOGO PROFESSIONALE.

Un logo, parte soprattutto dalla vostra Mission aziendale, e a ciò che volete comunicare al cliente:

Un logo, con pochi elementi grafici, può comunicare immediatamente al cliente concetti del tipo:

siamo accessibili a tutti

offriamo serietà e professionalità

siamo estremamente economici

siamo molto cari, ma siamo i migliori

A voi la scelta. Noi possiamo limitarci a consigliarvi, in base alle nostre impressioni, ed esperienza, una soluzione che potrà funzionare al meglio per il vostro target di comunicazione.

Andremo a:

Realizzazione logotipo: realizzazione logotipo classico, bicromatico,
per serigrafie , marchi e insegne, successiva realizzazione  di un
logotipo adatto al web, se richiesto, che usi più colori, effetti etc.
Il lavoro partirà dalla realizzazione di bozze grafiche, che saranno
sottoposte al cliente.
In base allo stile scelto, saranno avviati i lavori per il
consolidamento dell’ immagine Coordinata, in relazione al settore
merceologico scelto , ai competitor, e agli elementi
trainanti della misson aziendale.

Analisi dei competitor per il settore di riferimento:
Sarà necessario comprendere lo scopo principale del sito web:
Un sito web “vetrina”, ad esempio, che funzioni come semplice
estensione dei biglietti da visita, oppure un sito che promuova l’
attività nel settore e nell’ area di riferimento, andando a piazzarsi
nei risultati di ricerca di google per le parole chiavi desiderate.
O ovviamente entrambe le cose.

Scelta del nome del dominio web ,in relazione al settore merceologico
e/o alla denominazione societaria

Individuazione della piattaforma web da utilizzare fra WordPress,
Modx, Drupal e Joomla, in relazione alle funzionalità effettive
richieste (area di accesso privata, possibilità di upload di file –
immagino pdf, file world e excell) , e alle esigenze di accessibilità
e Seo. Di norma, consigliamo wordpress o joomla, per progetti
medio-grandi.

Individuazioni dei contenuti da inserire, in base alla mission dell’
azienda, e del settore di riferimento, dell’ importanza di un buon
posizionamento dei motori di ricerca:

Saranno progettate e curate le classiche pagine : Home (comprensiva
della possibilità di inserimento news e prodotti in vetrina),catalogo
prodotti, chi siamo, dove siamo, contatti, ma caldamente suggerite
altre pagine, come news e approfondimenti sul settore merceologico
scelto, che possano portare visitatori al sito (google premia infatti
i contenuti)

Sarà poi studiata e curato lo sviluppo di seo (search engine
optimization) off site: verranno create pagine facebook, creati
articoli di promozione sulle principali directory, acquistati link da
siti affini , per portare visitatori e “autorità” al sito creato.
E ovviamente pianificate campagne google adwords .

Ci sono chiaramente quindi molte variabili , che andranno a
influenzare la spesa finale.

Per un lavoro base (immagine coordinata, sito web 4-5 pagine,
indicizzazione base sui motori di ricerca) potrete andare a spendere
intorno ai 1500 euro+iva, più 50 euro di mantenimento annuo (primo
anno incluso).

Se desiderate invece ottenere un sito che vada a portarvi molti
visitatori (e clienti) direttamente dai motori di ricerca, bisogna
prevedere una spesa iniziale di almeno 3500 euro, più circa 1000
annuali per l’ aggiornamento periodico di contenuti e lavoro di
posizionamento offsite (per migliorare e stabilire la posizione
acquisita su goole).

 

 

Antivirus per Windows 8 : il futuro degli antivirus?

Come alcuni di voi probabilmente hanno già sentito, Microsoft ha deciso di dotare il nuovo Windows 8 di un antivirus incorporato.

Alcune persone hanno già applaudito Microsoft per aver preso finalmente la decisione giusta, mentre altri utenti di Windows sono piuttosto scettici a riguardo.

Gli sviluppatori di antivirus (come i blasonati Norton, Mcafe, bitdefenter, avg etc) dovranno ripensare sulle loro strategie a lungo termine e sui loro investimenti , specialmente quelle aziende che basano la loro attività sulla vendita di sofware antivirus ai privati.

Microsoft stessa, da un paio d’ anni, ha rilasciato gratuitamente dei software anti-virus e anti-spyware: Windows Defender e Microsoft Security Essentials.

Purtroppo, Windows Defender , per adesso, non è paragonabile ad un software antivirus commerciale, o gratuito ma comumque dedicato (come Avast, o molti altri) e Microsoft Security Essentials non è stato fornito in bundle con Windows stesso, ma unicamente scaricabile dal sito Microsoft.

C’è una grande possibilità che il nuovo antivirus incorporato in Windows 8 vada ad incorporare  le funzionalità di Microsoft Security Essentials e Windows Defender fianco a fianco con software di controllo parentale e firewall migliorati.

Ci sono troppi computer casalinghi ancora scarsamente protetti , vuoi per le scarse conoscenze tecniche degli utenti, vuoi per il costo degli antivirus, di cui spesso, se non doverosamente informati, non si sente il bisogno.

Una protezione “di fabbrica” contro i virus, malware e oftware dannoso è sicuramente una buona cosa. Almeno dovrebbe essere. Tuttavia, Microsoft Security Essentials è ancora abbastanza giovane.  Ed, essendo integrato di default i tutte le installazioni di windows, andrebbe quasi sicuramente a distruggere il mercato degli antivirus di terze parti (Symantec, avira etc).

Quindi, se da un lato gli utenti finali non andrebbero a doversi più preoccupare di dover installare un antivirus, dall’ altra, la scarsa competizione sul mercato, andrebbe forse a indebolire la lotta per sfornare, ogni volta, l’ antivirus più aggiornato , e in grado di rispondere alle minacce più recenti.

E gli hacker, si troverebbero a dover fronteggiare un unico scoglio : quello di “bucare” il sistema di protezione windows standar, prima di poter aver accesso in pratica a qualunque computer del mondo, mentre, per ora, il gran numero di antivirus del mercato, ha sicuramente limitato le loro chances.

Si parla comumque, sempre di ipotesi, almeno per ora.

Una notizia molto positiva, è che il nuovo antivirus integrato di microsoft, andrà a bloccare anche le minacce riscontrate sulle partizioni linux e mac, andando a proiettarsi in un futuro nel quale potranno esserci più utenti ad aver installato nel loro pc più di un sistema operativo.

Antivirus per Windows 8 : il futuro degli antivirus?

Come alcuni di voi probabilmente hanno già sentito, Microsoft ha deciso di dotare il nuovo Windows 8 di un antivirus incorporato.

Alcune persone hanno già applaudito Microsoft per aver preso finalmente la decisione giusta, mentre altri utenti di Windows sono piuttosto scettici a riguardo.

Gli sviluppatori di antivirus (come i blasonati Norton, Mcafe, bitdefenter, avg etc) dovranno ripensare sulle loro strategie a lungo termine e sui loro investimenti , specialmente quelle aziende che basano la loro attività sulla vendita di sofware antivirus ai privati.

Microsoft stessa, da un paio d’ anni, ha rilasciato gratuitamente dei software anti-virus e anti-spyware: Windows Defender e Microsoft Security Essentials.

Purtroppo, Windows Defender , per adesso, non è paragonabile ad un software antivirus commerciale, o gratuito ma comumque dedicato (come Avast, o molti altri) e Microsoft Security Essentials non è stato fornito in bundle con Windows stesso, ma unicamente scaricabile dal sito Microsoft.

C’è una grande possibilità che il nuovo antivirus incorporato in Windows 8 vada ad incorporare  le funzionalità di Microsoft Security Essentials e Windows Defender fianco a fianco con software di controllo parentale e firewall migliorati.

Ci sono troppi computer casalinghi ancora scarsamente protetti , vuoi per le scarse conoscenze tecniche degli utenti, vuoi per il costo degli antivirus, di cui spesso, se non doverosamente informati, non si sente il bisogno.

Una protezione “di fabbrica” contro i virus, malware e oftware dannoso è sicuramente una buona cosa. Almeno dovrebbe essere. Tuttavia, Microsoft Security Essentials è ancora abbastanza giovane.  Ed, essendo integrato di default i tutte le installazioni di windows, andrebbe quasi sicuramente a distruggere il mercato degli antivirus di terze parti (Symantec, avira etc).

Quindi, se da un lato gli utenti finali non andrebbero a doversi più preoccupare di dover installare un antivirus, dall’ altra, la scarsa competizione sul mercato, andrebbe forse a indebolire la lotta per sfornare, ogni volta, l’ antivirus più aggiornato , e in grado di rispondere alle minacce più recenti.

E gli hacker, si troverebbero a dover fronteggiare un unico scoglio : quello di “bucare” il sistema di protezione windows standar, prima di poter aver accesso in pratica a qualunque computer del mondo, mentre, per ora, il gran numero di antivirus del mercato, ha sicuramente limitato le loro chances.

Si parla comumque, sempre di ipotesi, almeno per ora.

Una notizia molto positiva, è che il nuovo antivirus integrato di microsoft, andrà a bloccare anche le minacce riscontrate sulle partizioni linux e mac, andando a proiettarsi in un futuro nel quale potranno esserci più utenti ad aver installato nel loro pc più di un sistema operativo.

windows 8 , il nuovo sistema operativo Microsoft

Microsoft rilascia la versione gratuita di windows 8 per sviluppatori, e pionieri dell’ informatica.

Noi l’ abbiamo subito installata sulle nostre macchine, e che dire, si tratta di un prodotto veramente performante, nulla a che invidiare rispetto a windows 7, ma che presenta un’ interfaccia, per adesso, fin troppo innovativa, che potrebbe lasciare leggermente spiazzato l’ utente finora abituato all’ interfaccia standard di windows, che , fino ad adesso è cambiata ben poco rispetto a windows 95.

Sicuramente, la microsoft si affaccia al nuovo mercato dei pc touch screen e dei tablet, che a quanto pare faranno da padrone nella prossima generazione di computer…

Citiamo qui quanto scritto nel sito ufficiale di microsoft:

Anteprima di Windows 8

 

Cosa troverai?

“Abbiamo reimmaginato Windows”, dice Steven Sinofsky, Presidente della divisione Windows e Windows Live Division di Microsoft. Steven ha recentemente svelato l’interfaccia Touch di Windows 8, insieme a tutta una serie di nuove funzionalità.

Guida di Windows 8

Scarica la guida Windows Developer Preview e scopri le nuove funzionalità per sviluppatori, utenti business e utenti consumer.

XPS iconDownload XPS    PDF iconDownload PDF

 

Building Windows 8: il blog

Non perdere tutte le novità presentate da Steven Sinofsky, Presidente della divisione Windows e Windows Live di Microsoft, e dal suo team nel blog Building Windows 8. Partecipa allo scambio di opinioni sulle scelte di sviluppo, sulla connessione alla cloud con Windows Live, sui dati e gli utilizzi nel mondo reale, nonché sulle opportunità che si annunciano con la nuova versione di Windows.

Unisciti alla conversazione

 

Sviluppo di applicazioni per Windows

Sei uno sviluppatore? Scopri come creare applicazioni, guarda i video, visita i forum per gli sviluppatori e rimani sempre aggiornato sulle ultime novità con il nuovo Windows Dev Center.

Visita il sito Windows Dev Center

Ottimizzazione sui motori di ricerca: come si posiziona il tuo sito?

SEO è l’ Acronimo per “Search Engine Optimization”, ossia: “Ottimizzazione sui motori di Ricerca” :  in italia ci sono circa 23 milioni di navigatori di internet… che utilizzano quotidianamente internet per ricercare informazioni sui prodotti e servizi che potrebbero interessarli : si spera che siano i TUOI.

Una attenta analisi di questi interessi, potrebbe suggerirti nuove idee per contenuti originali da inserire nel tuo sito, e, indirettamente, richiamare i tuoi visitatori sui tuoi prodotti e servizi.

In media, più del 95% dei navigatori, clicca soltanto sui risultati organici dei motori di ricerca (per intenderci : i risultati di ricerca di google) , e solo il 5 %  su quelli sponsorizzati.

Guardiamo una pagina di risultati di ricerca per la query “Siti web dinamici a grosseto” e vediamo cosa ci appare:

siti web dinamici grosseto : posizionamento sui motori di ricerca

Alcuni annunci posti a destra del sito, molto chiaramente identificabili.

Un annuncio “sponsorizzato posto in alto”

E successivamente, una serie di contenuti “organici” , correttamente indicizzati dal motore di ricerca.

Voi dove clicchereste?

Penso, come la maggior parte degli italiani, sui risultati organici… E’ un concetto abbastanza chiaro, infatti, che i risultati organici siano i più veritieri, mentre, sostanzialmente, per comparire negli spazi sponsorizzati, basta, appunto PAGARE.

Ottimizzare il proprio sito
web significa assicurarsi che venga indicizzato dai motore di ricerca e che compaia tra i risultati, in una posizione il più possibile favorevole e rilevante all’utenza.

Certo, i risultati non saranno immediati come quelli degli annunci a pagamento, ma nel tempo gli sforzi fatti ripagheranno sicuramente della fatica impiegata.

Condivisione di idee e spunti per il web design

Imparare l’ arte del web design, richiede tempo e dedizione, ma sicuramente, per la natura stessa del web, è importantissimo studiare e tenersi costantemente aggiornati sui nuovi trend, e i nuovi stili, che rendono più efficace la comunicazione su scala globale.

In un famoso film (Into the Wild) veniva detto : “Non c’è felicità senza condivisione“.

Ora, non è che ciò possa applicarsi del tutto al web design, ma beh, certamente condividere, vuol dire farsi trovare meglio da potenziali clienti , e visionare il lavoro di altri, significa tenersi aggiornati, e confrontarsi comodamente da casa con nuovi stili e forme comunicative.

Mi pare da segnale questo portale, dove viene applicata appieno questa filosofia:

Entrate, scuriosate, e perchè no, vendete le vostre idee, o compratene di nuove…

Designmoo è una comunità dove gli utenti possono scambiarsi idee sulla grafica, file PSD, textures immagini vettoriali, patterns, fonts e tutto quello concerne il graphics design e il web design.
E’ possibile scaricare i files gratuitamente , e, dopo debita richiesta, pubblicare le proprie idee, e condividerle con la comunità